"Prodigy" di Marie Lu.

Ho terminato appena ieri sera il secondo capitolo di una trilogia distopica che mi ha appassionata. Grazie alla mia vincita in un giveaway ho potuto conoscere la penna vivida ed intensa di Marie Lu, autrice americana di origini cinesi. Dopo essere rimasta affascinate dal mondo di Hunger Games e di Divergent non potevo non restare attratta da questa nuova saga, e quindi ecco la mia piccola recensione di "Prodigy".

Titolo: Prodigy
Saga: Legend #2
Autore: Marie Lu
Pagine: 298
Edizione: Piemme Freeway
ISBN: 9788856621358
Prezzo: € 16,50
Genere: Distopico
Voto: 4/5

Trama: June e Day arrivano a Vegas dopo essere miracolosamente sfuggiti all'ingiustizia della Repubblica quando l'inconcepibile accade: l'elector Primo muore e il figlio Ander prende il suo posto. Mentre la Repubblica sprofonda nel caos, i due giovani ribelli si uniscono ai patrioti nel disperato tentativo di salvare il fratello di Day, Eden. E i patrioti accettano, ma a una condizione: June e Day dovranno prima uccidere il nuovo elector. Peccato che Ander non abbia niente a che vedere con il suo crudele genitore.

La lettura di questo romanzo ha avuto alti e bassi. Non fraintendete le mie parole, ma dopo aver avuto un inizio con il botto, a metà romanzo ho trovato qualche capitolo un po' troppo lento tanto che leggevo un capitolo al giorno, però poco dopo la metà si è ripreso e ha avuto un finale con i fiocchi, un finale che fa sperare in una degna conclusione con il terzo ed ultimo capitolo, Champion, ancora inedito in Italia. 

Se non avete letto ne Legend ne Prodigy, allarme spoiler!


Alla fine di "Legend" abbiamo lasciato June e Day mentre fuggono da Los Angeles e dalla Repubblica. Day è gravemente ferito ad una gamba e June, arrivati a Las Vegas, fa di tutto per farsi trovare dai Patrioti, un gruppo di "resistenti" che vogliono combattere la Repubblica e compiere una rivoluzione per riportare gli Stati Uniti d'America alla loro passata unione. Per fare questo, i Patrioti, vogliono assassinare l'Elector e chiedono aiuto a June e Day, i due prodigi oramai fuggitivi e ricercati. Però il vecchio Elector muore e sale al potere il figlio Anden... un ragazzo che è assolutamente l'opposto del precedessore.
Ritroviamo vecchie conoscenze come Tess, l'amica fraterna di Day; Kaede, la giovane barista che aveva combattuto contro June in un incontro di Skiz e che si scoprirà essere una bravissima pilota di aerei impegnata in segreto nei Patrioti e Thomas, l'amico e assassino del fratello di June. Conosceremo anche nuovi personaggi come Razor, un soldato che vuole uccidere l'Elector nonostante faccia parte della Repubblica e scopriremo come sono in realtà le Colonie.
Un romanzo che risponde a molte domande trovate nel primo libro, ma che ne crea altre a cui troveremo le risposte nel terzo e conclusivo capitolo.

Can't Wait!

Commenti

Post più popolari