"Andiamo al cinema?" #44 (IntoTheWoods)

Come ogni sera di Pasqua che si rispetti (?) io e il mio ragazzo siamo andati al cinema. Che novità.
La scelta è caduta sull'ultimo film Disney, tratto dal famosissimo musical omonimo "Into the Woods", creato nel 1987 da James Lapine e Stephen Sondheim, i quali scrivono e mettono in note questa storia che combina quattro favole celebri - Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Raperonzolo & Jack e la pianta di fagioli - con i capricci di una strega e le speranze di una coppia di fornai senza figli.

Into the Woods. Un film di Rob Marshall. Con Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Anna Kendrick, Chris Pine. Uscita italiana 2 aprile 2015.

Trama: In un regno lontano ai margini di un bosco c'è un piccolo villaggio, dove tutti desiderano qualcosa che cambi la loro vita per sempre: Cenerentola sogna il ballo a corte, Jack una mucca che dia latte, Baker e la moglie un bambino da allevare. Rassegnati a giorni sempre uguali, sarà la magia a esaudirli. Incarnata negli stracci di una vecchia strega astiosa, che ha perso da tempo la propria bellezza, la magia interviene a muovere e a cambiare i destini ordinari dei desideranti. Per ottenere quello che ha perduto la strega ha bisogno di una scarpetta d'oro, un capello color del grano, un mantello rosso e una mucca bianca. In cambio di un figlio i Baker, che scoprono la 'sterilità' opera di un sortilegio della strega, si mettono a caccia dei preziosi oggetti e infilano la strada del bosco, dove incroceranno le storie di Cenerentola in fuga dal principe, di Raperonzolo che vorrebbe fuggire col suo principe, di Cappuccetto Rosso ingollato dal lupo e di Jack arrampicato su un enorme pianta di fagioli.

Devo ammettere che questo film non mi ha entusiasmata, anzi... mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca. Sul cast scelto niente da dire, sulla trama della storia niente da dire anzi per me è quasi geniale intrecciare 4 fiabe Disney + 2 storie nuove (la strega alla ricerca della sua bellezza perduta e la coppia di fornai senza figli), ma questo film è stato ''troppo'' musical. Ok che è tratto, appunto, da un musical ma secondo me le canzoni sono state troppo lunghe e ripetitive.

Seguirà il riassunto della trama, per chi non la conoscesse, così potrete decidere se andarlo a vedere o meno... quindi, attenzione spoiler!


Nella prima parte del film assistiamo alla narrazione delle storie di Cenerentola (Anna Kendricksempre schernita dalle sorellastre e dalla matrigna, che sogna il ballo; Cappuccetto Rosso (Lilla Crawford) è in viaggio per andare a trovare la nonna nel bosco ed incontra il lupo (Jhonny Depp); Raperonzolo (MacKenzie Mauzy) è prigioniera (della Strega, ovvero sua madre) nella torre con i suoi luuunghi capelli color del grano; il piccolo Jack (Daniel Huttlestone) baratta - con i fornai - la sua mucca BiancoLatte con dei fagioli magici, al posto di venderla al mercato per raccimolare qualche soldo per vivere.
Intanto la coppia di fornai (Emily Blunt e James Corden) deve trovare 4 oggetti ''magici'' da dare alla Strega (Meryl Streep) in modo che lei possa ritrovare la sua bellezza e loro possano avere figli, ossia: la scarpetta oro, il mantello rosso, la mucca bianca e i capelli giallo grano.
E... cantano, cantano, cantano, cantano.

Nella seconda parte
, invece, vediamo come le scelte di ogni personaggio, scelte differenti dalla vera storia, cambi la sua vita e di conseguenza quella dei personaggi intorno: Cenerentola va al ballo per 3 volte (non ha la scarpetta di cristallo, ma è d'oro) e scappa per 3 volte dal Principe (Chris Pine) a piedi, niente carrozza e la moglie del fornaio tenta di rubarle la scarpetta, ma finisce per rubare un bacio (o anche più) al principe; Cappuccetto Rosso va dalla nonna, viene mangiata assieme a lei, il fornaio (non il cacciatore) le salva e Cappuccetto gli regala il mantello e se ne fa confezionare uno dalla nonna con il manto del lupo; Raperonzolo, a cui viene strappata una lunga ciocca di capelli dalla moglie del fornaio, ha una super-ricrescita di capelli e così riesce a far salire da lei il "secondo" principe (Billy Magnussen), fratello del principe di Cenerentola; Jack - con l'oro rubato ai giganti della pianta di fagioli - tenta di ricomprare la sua mucca dalla coppia di fornai, ma la mucca muore.
E... cantano, cantano, cantano, cantano.


La scena migliore ;)

Alla fine tutti si coalizzano per sconfiggere la gigantessa, moglie del gigante ucciso da Jack, che vuole radere al suolo il villaggio se non le sarà consegnato il ragazzino.
E... cantano, cantano, cantano, cantano.

Insomma, la storia in sé mi è piaciuta ma due ore di solo canto (nessun ballo, i personaggi staticissimi continuano solo a cantare) sono state un po' pesanti; io personalmente avrei abbreviato le canzoni e reso un po' più movimentate le scene con qualche ballo! :)

A me non avrà entusiasmato, 
ma ''Into the woods'' ha avuto

Commenti

Post più popolari